domenica 30 ottobre 2011

riflessioni di fine ottobre

Oggi ho avuto una piacevole sorpresa: sulla mia piantina grassa è nato un fiore!




Sul balcone, la pianta d'incenso è ancora fiorita, e così la pianta di dipladenia.
Nonostante l'alternanza dei periodi di siccità con quelli di inondazioni (che corrispondono alla mia dimenticanza di annaffiature e al tentativo di porvi rimedio esagerando con l'acqua) e il freddo che si sta facendo sentire, le mie piante sono ancora fiorite!
La natura fa miracoli.



Ho iniziato quindi a riflettere sul mese che sta finendo e alla sensazione di mancanza di tempo per fare  tutto quello che avrei voluto fare.

Il primo week end l'ho trascorso a Barcellona: una città stupenda: piena di colori, di vita, moderna.

Ha un aspetto molto mediterraneo e mantiene ancora un aspetto "umano". Potrei andarci a vivere...
Ecco alcune foto dei lavori di Gaudì: coloratissimi, un po' pazzi ma geniali! 









Per tre venerdì  invece sono stata a Bologna a seguire un corso di aggiornamento.
Quando torno dai corsi sono sempre piena di entusiasmo, certo poi devo fare i conti con la difficoltà di mettere in pratica quello che ho appreso, perché finisco per scontrarmi con impedimenti di ordine pratico e con la routine. Ma a parte questo imparo cose nuove, mi confronto con colleghi che lavorano in altre realtà e questo mi porta a stimoli e riflessioni su quanto potrei fare di più e meglio.









Riporto due frasi inserite nei testi che mi sono stati dati: 
ogni forma di istruzione autentica passa attraverso l'esperienza.. (Dewey)


                                      




 ...è il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante...(il piccolo Principe)














Ho rincontrato con molto piacere persone che da molto tempo non vedevo e conosciuto persone che non avevo mai incontrato. 

Roberto mi ha aggiornato il computer. Aiuto! Sono spariti alcuni appunti di lavoro e si è "scombussolata" l'agenda dei turni.

Mi sono ritrovata alla fine mese senza
- conoscere Alice ed Enea, nati da poco...
- avere iniziato la dieta (il mio carrello della spesa è sempre pieno di cibi pronti)
- avere potuto realizzare le idee per natale
- aver aggiornato il blog con nuovi lavori

Ma rimedio subito, ed ecco le mie decorazioni per Halloween:





le ali sono ritagliate da cd, 
il corpo e la testa sono tappi
gli occhi paillettes nere






Cd ricoperti da carta intrecciata e
decorati con un pipistrello ed un fantasma
Questo ragno è impressionante: è fatto da tubetti di plastica trasparente in cui è infilato del filo di ferro
Il corpo sono due tappi decorati con un ragno.









Il gatto l'ho modificato e travestito decorandolo con un pipistrello



3 commenti:

  1. Belle idee, il ragno è bellissimo!

    RispondiElimina
  2. E io scopro che hai anche una vena da scrittrice!!! Ho avuto la fortuna di vedere le tue creazioni dal vivo e ritrovarle anche in foto è stata una piacevole sorpresa. Bellissimi i pipistrelli e il gatto resta ancora uno dei miei preferiti!

    RispondiElimina
  3. A proposito del ragno: l'ho appeso sulla porta d'ingresso.
    Stanotte quando sono rientrata da una chiamata in reperibilità, un po' stanca e un po' assonnata ( erano le 4 del mattino!) per un secondo mi sono paralizzata dallo spavento!!! ...non ho ancora sentito i commenti dei vicini !!!

    RispondiElimina