domenica 30 dicembre 2012

Buon 2013 !



Di solito il primo giorno dell'anno è quello in cui 
si fanno bilanci e buoni propositi.
Quello che è passato l'ho "vissuto" ogni giorno: 
ha portato cambiamenti importanti, 
gioie inaspettate ma anche dolori,
mi ha fatto conoscere gente nuova, 
portato via alcune persone ma dato la vita ad altre. 
Ogni giorno diverso: ce ne sono stati intensi, pieni, normali, stanchi, difficili, gioiosi, allegri. 

Come sarà capitato a tutte/i voi
  
Per il nuovo anno quindi nessun nuovo proposito perché
 il bello della vita è l'imprevedibilità. 
Una lista di sogni e progetti che si faranno strada e chissà... 

Quindi auguro a tutte/i serenità nel cuore che aiuti ad affrontare la vita ogni giorno.

...e vi lascio con questa poesia...

Il giorno di Capodanno
di Pablo Neruda

Il primo giorno dell'anno
Lo distinguiamo dagli altri
come
se fosse
un cavallino
diverso da tutti
i cavalli.
Gli adorniamo
la fronte
con un nastro,
gli posiamo sul collo sonagli colorati,
e a mezzanotte
lo andiamo a ricevere
come se fosse
un esploratore
che scende da una stella.
La terra accoglierà questo giorno
dorato, grigio, celeste,
lo bagnerà con frecce
di trasparente pioggia
e poi lo avvolgerà
nell'ombra.
Eppure
piccola porta della speranza,
nuovo giorno dell'anno,
sebbene tu sia uguale agli altri
come i pani
a ogni altro pane,
ci prepariamo a viverti in altro modo.





domenica 23 dicembre 2012

-1 ultimi regali, pacchetti e TANTI AUGURI...


Alla fine ce l'ho fatta! Ho finito e impacchettato 
tutti i regali con un giorno d'anticipo!
Non ho il tempo di spiegarvi tutti i lavori fatti, 
lo farò con calma nei prossimi post.


Ci sono le collane e gli orecchini realizzati 
con le capsule del caffè da regalare a Gisella e Lucia, 
e orecchini per Graziella, Laura, Lella, Luciana, Paola, 
Patrizia, Sonia e Vilma 
(rigorosamente in ordine alfabetico e non di parentela!).
Li ho fatti con perle di alluminio ricavate (come solito) dalle capsule e, novità di quest'anno, i miei preferiti: 
quelli con le bucce d'arancia.
Ho utilizzato il cartoncino ondulato contenuto 
nelle scatole dei biscotti come base per creare il pacchetto,  
per incartarlo ho usato le foto dei giornali con immagini di dolci di Natale.

Ma questo post ha soprattutto lo scopo di farvi 
i miei migliori
AUGURI!!

domenica 16 dicembre 2012

Profumo d'arance ...

L'avvicinarsi del Natale per me è sempre accompagnato 
dal profumo d'arance.


Le arance hanno mille proprietà che non sto ad elencare e 
a me piacciono tantissimo, nei semplici spicchi, in spremuta o 
in insalata accompagnate dai finocchi.  

Nei ricordi di bambina ci sono le bucce messe sulla stufa a profumare la casa e da allora mi è rimasta l'abitudine di buttarne il meno possibile. 

Di solito a Natale compaiono le stelline, infilate su spago.   
Queste le ho usate per decorare 
il mio mini alberello negli scorsi anni. 


Ma quest'anno sono attratta della forma a spirale. 
Mi ritrovo ad arrotolare tutto quello che mi capita tra le mani.
La spirale è un simbolo antichissimo che racchiude in sè 
il concetto di espansione, crescita, sviluppo.
Senza scomodare gli psicologi sulla mia scelta, 
ma forse solamente perchè la trovo più semplice di altre, 
ecco le mie nuove ghirlande


che decorano le mensole della mia cucina 
( le birre di Natale sono nel ripiano sotto!) 


...gli alberelli segnaposto...
fatti infilandole su uno stuzzicadenti 
e usando un seme di
 anice stellato come stella 


...la decorazione del primo pacchetto regalo...

Con i ritagli, ridotti a pezzettini,
 mescolata con i chiodi di garofano e cannella


...sacchettini di pot-pourri... 
accompagnati dal bigliettino 
"Profumo di Natale, profumo di Auguri" 
(nella letterina a Babbo Natale per il prossimo anno,
... quella di quest'anno è già troppo lunga..., 
chiederò una macchina per cucire, 
ho cucito i sacchettini tutti a mano!) 

Ma l'orgoglio di quest'anno sono gli orecchini! 


...saranno i regali per Raffaella, Silvana e ...
basta perchè le altre leggono il blog!

lunedì 10 dicembre 2012

Il bambino dietro al vetro


Oggi vi consiglio questo libro per fare e farvi del bene : 
..."un piccolo racconto vero, dedicato a chi nella vita si trova di fronte all'inaspettato
 e si lascia trasformare. In Meglio"....
È scritto da un medico con il quale mi trovo spesso a condividere le giornate in pronto soccorso, uno di quelli che tutti vorrebbero incontrare nei momenti di difficoltà, attenta, preparata, gentile e sempre con un sorriso dolce sul viso.


Il libro non lo trovate in libreria 

ma può essere acquistato inviando una mail o telefonando direttamente alla casa editrice
Inutile dirlo ma doveroso, il ricavato della vendita andrà all'associazione onlus di Cislago
A.G.R.E.S. Associazione Genitori per la Riabilitazione Equestre e Sportiva.

A Natale di solito regalo solo mie creazioni ma quest'anno ci sarà anche 
questo libro ad accompagnarle...












domenica 2 dicembre 2012

Albero di Natale di carta



Premesse:

  • Quest'anno per il mio Natale ho scelto il colore bianco e oro e di realizzare le decorazioni con carta e cartone.
  • Nel mese di novembre siamo state sommerse da raccolte di idee natalizie  molto interessanti, quindi non sto inventando nulla ma applicando qualcosa che mi è rimasta in testa, in questo zapping di idee, al mio materiale di recupero.
  • Faccio parte della categoria che adora gli alberi di natale ed ho deciso di farne uno da portare al lavoro utilizzando il materiale che recupero lì(rimane tutto in "casa")

Nonostante l'era dei computer siamo ancora costretti ad usare molta carta; non entro nei particolari ma ogni giorno dobbiamo stampare il programma di lavoro cartaceo per avere la reale corrispondenza degli appuntamenti con gli orari. Di solito li riciclo riportandoli in segreteria per farli stampare anche sul retro ma questi li ho portati a casa.


Occorrente:
Rotoli di cartone dei lenzuolini di carta
1 contenitore di plastica dei Cd
Fogli di carta formato A4 di scarto
Nastro adesivo
Sacchetto di carta per il pane
Color oro acrilico
Stelline per decorare


Ho preso i fogli A4 e li ho tagliati a metà.
Li ho arrotolati a forma di cono e fissati con del nastro adesivo...
Ne ho preparati tantissimi. Ne ho fatti anche alcuni più piccoli per gli ultimi due giri finali.


Ho preparato il tronco dell'albero con 4 rotoli di cartone tagliati alla misura del contenitore di Cd, che ho poi fissato attorno ad un rotolo intero, schiacciandoli un poco per infilarli nel contenitore che ho rivestito con il sacchetto di carta del pane. Poi ho chiuso il foro in alto


A questo punto ho attaccato i coni intorno al trono fissandoli con il nastro adesivo. In alternativa usare la colla a caldo, non vinavil che "bagna" la carta. Per gli ultimi due giri ho usato i coni più piccoli.


Ho colorato i "rami" con delle pennellate color oro 
cercando di dare dei tocchi lievi dandomi arie da pittrice, 
in realtà sono molto casuali.



Ho decorato con delle stelline e dei fili di nastro oro/argento recuperati da un cassetto.
...mancava la stella...


Dopo tutta la fatica fatta mi sono premiata con dei cioccolatini, che quest'anno sono in vendita in scatoline a forma di stella
che ho colorato e messo in cima al mio albero!

Quasi quasi mi spiace portarlo al lavoro ... qui ci sta bene...  vicino allo specchio ... un po' vanitoso 
con tutto quell'oro addosso!
Sento già aria di Natale!


...ad essere sincera trovo il mio tocco da pittrice un poco esagerato...ma ormai il danno è fatto!

P.S. Ho pensato di realizzarne un paio in versione "mignon" da regalare ma dato il mio poco tempo ho chiesto aiuto a mamma Lucia ... ve li farò vedere prossimamente ...
 saranno sicuramente migliori rispetto a questo!